Sound Branding: marketing e musica per le attività commerciali

Il sound branding, o sound trademark, è uno strumento di marketing attraverso l’uso di suoni e musiche per rafforzare la brand reputation. Oltreoceano è già qualcosa di superato, invece qui da noi, in Italia, è ancora da sperimentare e utilizzare nelle sue piene funzionalità.

Io ne sono venuta a conoscenza lavorando in radio e studiando all’Università i manuali di comunicazione pubblicitaria. Molte attività commerciali, tra cui le grandi catene di supermercati, utilizzano questo elemento per fidelizzare la propria clientela perché attraverso l’utilizzo di suoni e canzoni si riesce a lavorare sul marchio rafforzando la parte visuale.

Se amate la musica come me, che grazie a Dio sono riuscita a farla diventare in parte il mio lavoro, saprete anche come questa ha un enorme potere sulla vita di ognuno di noi. Ho scritto enorme perché la musica è strettamente collegata alle emozioni: può scatenarne di nuove o di già vissute, può farci sognare e sentire vivi, è in grado letteralmente di stravolgerci.

Quindi perchè un’attività commerciale dovrebbe investire sul Sound Branding?
Ovviamente per guadagnarci, perchè può aumentare le vendite e quindi i profitti.

Molti di voi saranno scettici e si staranno chiedendo come una particolare selezione musicale oppure un suono possa lavorare sulle vendite. Io vi darò tre motivi per farlo da subito in maniera professionale, senza l’utilizzo a caso delle playlist di Spotify. Sì, perché ora la maggior parte delle attività commerciali che mi leggono staranno adottando come unica soluzione le playlist di Spotify.
Vero?!

Partiamo con un concetto basilare: una selezione di musiche pianificata stategicamente e curata attira l’attenzione delle persone. O meglio, di un target preciso di persone, cioè il vostro su quello in cui volete puntare.
Se ci fate caso gli spot pubblicitari in radio o in tv investono tantissimo sull’aspetto sonoro perché alla fine del risultato diventa determinante per farsi ricordare. Vi faccio un esempio andando indietro nel tempo: ricordate la famosa pubblicità Barilla degli anni ’80-’90 con il claim “Dove c’è Barilla c’è casa”? Ecco, non avrebbe avuto lo stesso effetto su di noi e soprattutto lo stesso successo se non fosse stata arricchita con questa musicalità. Ricordo che da bambina, quando andavo a scuola, la maestra un giorno me la fece ascoltare. La prima parola che pronunciai dopo qualche secondo è stata: Barilla!
Altro che Barilla, i pubblicitari dell’epoca avevano fatto letteralmente bingo!

Proprio per questo motivo quando creo ed elaboro gli storyboard dei video aziendali per i miei clienti sono attenta a ogni dettaglio. Ovviamente curo anche l’aspetto musicale che deve essere perfetto per l’attività da comunicare. La musicalità selezionata da me deve essere inedita e perfetta per l’azienda cliente che comunicherà con quel video; anche perchè poi quella sonorità sarà utilizzata più volte per la comunicazione visiva dell’azienda. Alla fine chi guarderà quei video assocerà inetivabilmente quella sonorità all’azienda che sta comunicando attraverso le immagini. Inoltre, un’altra mia particolarità professionale, è il montaggio legato al ritmo della musica scelta. Questo però è un altro aspetto che se volete posso approfondire in un post successivo.

Come secondo motivo vado oltre, nella parte più profonda di noi. Sì, perchè esiste un forte legame tra suono e memoria. Io ne sono una testimone vivente!
Nel mondo dell’advertising si sa bene, eccome se si sa! Per questo ci si focalizza su motivetti facilmente ricordabili per legare quella sonorità al brand.
Di solito, nel settore, si parte dal brand e da ciò che si desira comunicare. Successivamente si creano colonne sonore ad hoc oppure si scelgono hit del momento stringendo collaborazioni con cantanti famosi.

Il terzo motivo sono sempre loro, le emozioni. Non finirò mai di ripeterlo: fanno parte dello storytelling aziendale, sono importantissime e se non si scatenano è impossibile portare a casa un risultato.

Il Sound Branding è un servizio che troverete nel nuovo sito del mio Studio di Comunicazione. Da qualche mese ho avviato una procedura di restyling totale per poter offrire servizi mirati e innovativi ai miei clienti. Tra questi c’è anche l’uso della musica per comunicare.

Qualsiasi attività commerciale può investire sul Sound Branding.

Come, in quale modo e a quali costi?
Se desiderate avere ulteriori informazioni dopo aver letto questo post potete contattarmi all’indirizzo francesca@francescasucci.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *