Dieci anni di carriera giornalistica: tutto quello che ho imparato da questo primo traguardo d’attività

C’è una cosa che ricordo ogni giorno dopo il mio nome, il mio cognome e la data di nascita. Il dettaglio in più sapete qual è? Sono una giornalista. Anzi, una Giornalista!
Potrebbe sembrare patetico e per alcuni poetico, ma io ci tengo particolarmente ad essere riconosciuta come tale perchè ho sempre desiderato comunicare e credo che continuerò a farlo per tutta la vita.

Il prossimo anno varcherò un traguardo importante: dieci anni d’iscrizione all’Albo dei Giornalisti. So già che alcuni staranno borbottando: non è un tesserino che ti definisce giornalista. Vi rispondo in maniera secca: in Italia però è così!

Ricordo ancora quando il tesserino mi arrivò a casa via posta. Ero molto emozionata e molto giovane e il mio Direttore Responsabile dell’epoca aveva voluto festeggiare con altri colleghi la lieta notizia durante un aperitivo. Ricordo che mi disse: ora sei una Giornalista, ora sei una collega.
Al momento del brindisi, proprio quando i calici hanno fatto cin-cin, mi è passata davanti la vita con un brivido di paura. In quei brevi istanti ho pensato: e adesso? Cosa ne sarà della mia vita? Dove scriverò? Per chi lavorerò? Dove mi troverò tra dieci o quindici anni?
Tutte quelle domande erano rimaste in sospeso sorso dopo sorso (di prosecco).

Solo il tempo, poi, ha potuto dare una risposta a tutte le mie domande.

Molte cose sono cambiate:  ora non vivo più a Ferrara ma in un’altra città vicino Modena. In questi ultimi dieci anni ho lavorato con diversi Editori, ho aperto uno Studio di Comunicazione tutto mio, ho definito il mio stile di scrittura e ho capito che sono forte sul web e nei video (come creatrice e conduttrice).

Quando sono diventata giornalista Facebook aveva appena aperto le sue porte al mondo e non avrei mai immaginato che potesse diventare il mio contenitore di riferimento. Dopo facebook sono nati altri social che ora fanno parte della mia quotidianità. Oltretutto, quando sono diventata giornalista questo blog non esisteva. Bloggavo già da tanti anni ma su altre piattaforme che non erano assolutamente professionali come quelle di oggi. Perchè vi dico tutto questo? Per farvi capire come la comunicazione cambia e occorre fare come i surfisti, rimanere sull’onda aggiornandosi.

In questi dieci anni ho dato tanto e imparato altrettanto. Ho anche scritto il mio primo libro!

Dove sarò fra dieci anni non lo so, ma ho una convinzione: continuerò a scrivere, a raccontare, a comunicare con la stessa passione che mi contraddistingue. Con il taccuino e la penna in mano, ma anche con la reflex e il microfono. E con i miei occhioni verdi!

Sicuramente con una maturità diversa, ma sempre con il mio solito piglio. Lo giuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *