Lo Stato della Moda 2017: i dieci business trend secondo McKinsey

Stateoffashion

Per la gioia di tutti gli addetti al settore, cioè per chi opera nel business della moda, McKinsey la società internazionale di consulenza strategica, ha elaborato un importante documento che definisce i dieci trend da tenere in considerazione per chi vuole essere competitivo e innovativo. Si tratta di un’analisi completa da leggere attentamente e magari consultare più volte nel corso dei mesi fino alla chiusura dell’anno.
In questo post volevo soffermarmi con voi su dieci parole chiave che possono essere utili per ogni imprenditore che lavora nella moda e desidera far crescere la propria attività; elementi da non sottovalutare perché si riveleranno sicuramente vincenti.

1. ABITUARSI ALLA VOLUBILITÀ 
La volubilità è la nuova normalità. L’instabilità geopolitica, il terrorismo, la Brexit (che è entrata in vigore proprio oggi) e gli accordi commerciali in fase di stallo aumenteranno quel senso di incertezza nell’economia globale. Quindi, calma e sangue freddo!

2. RITORNO DELLA CINA
I fondamentali della Cina, tra cui la crescita delle classi medie e superiori, rimangono forti e si prevede che le nuove politiche sociali del governo per migliorare le condizioni nel 2017 porteranno un po’ di respiro economico; l’incertezza però rimane.

3. IDEE… LOCALI
Molte aziende pensano ad internazionalizzare ma le strategie su base nazionale si riveleranno vincenti: c’è un nuovo target che sta crescendo sul mercato in grado di essere influente per l’evoluzione della moda.

4. SHOPPING AL PASSO CON I TEMPI 
Lavorare sodo per tenere il passo con gli acquirenti più intelligenti e aperti alla tecnologia. I consumatori stanno diventando sempre più sofisticati e più difficili da prevedere. Parola d’ordine: aggiornamento!

5. DIFFERENZIARE L’OFFERTA IN BASE ALLA GENERAZIONE DI CORRISPONDENZA
Le aziende di moda devono prendere in considerazione l’idea di diversificare l’approccio in base all’età del consumatore. Tra i pensionati e i millennials c’è un abisso che va colmato.

6. BENESSERE
Sentirsi bene, lavorare bene, rappresentano i nuovi benefit; interni, cioè aziendali e per il cliente.

7. CAMBIARE IL RITMO
Il ciclo nella moda sta evolvendo con una serie di cambiamenti. Si parla sempre più spesso di immediatezza, nella vendita e nei contenuti, al fine di stabilire l’importante gratificazione istantanea.

8. CRESCITA ORGANICA
Investire di più per nutrire la clientela locale: il 2017 ha il potenziale per essere l’anno della crescita organica in base a relazioni più profonde con i clienti esistenti, piuttosto che geografica, di canale. Quindi, prima, pensare per “il piccolo”.

9. TECNOLOGIA 
L’innovazione digitale e la digitalizzazione continuano e continueranno ad essere importanti per esistere sul mercato.

10. RIORGANIZZAZIONE
Rivalutare nuovi processi e soprattutto… applicarli!

Marzo è in chiusura, il primo bilancio trimestrale che risultati vi ha dato? Quale o quali di questi aspetti ritenete più utili da imprenditore e consumatore?

Fatemelo sapere nei commenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>