The Italian Factor e i paradigmi del futuro: chi non si innova mentalmente rischia l’estinzione

Sembra la risposta alla mia piccola inchiesta iniziata qualche settimana fa, che è ancora aperta, ma in realtà qui si va oltre. Si deve andare oltre con la mente.

Ieri nel tardo pomeriggio ho partecipato all’incontro con il sociologo e saggista Francesco Morace al Castello dei Pio a Carpi. Per me è stato un approfondimento illuminante che ha confermato tutte le mie tesi lavorative.

Sì è parlato di imprenditoria, di moda ma soprattutto di scenari futuri e cosa occorre fare per emergere in questo mercato complicato nell’immediato. Perché il futuro non è così lontano come pensiamo.

Francesco Morace sostiene, e io con lui, che il mercato del futuro sarà sostenuto da quattro paradigmi su cui ci si dovrà organizzare nuovamente. Cioè:

1. La sostenibilità
2. La tempestività
3. L’unicità
4. La condivisione

Essere sostenibili significa volere bene alla propria azienda con standard elevati ma soprattutto investire nel futuro; dei propri figli, dei consumatori acquisiti e potenziali e della collettività in generale.

Per tempestività, invece, parliamo di tempo che deve essere veloce per captare il cambiamento, ma soprattutto nell’espletamento dei processi aziendali.

L’unicità, cioè essere unici in ogni forma aziendale, perché solo così si potrà convivere con la concorrenza e con un “Io” imprenditoriale sano, e infine la condivisione, importantissima quanto autorinnovatrice per qualsiasi azienda. Chi non è disposto a condividere non potrà fare il salto di qualità.

Detto questo però, che può funzionare come cartina tornasole per qualsiasi attività imprenditoriale, c’è anche da sottolineare che nella moda non esiste più il trend. Esistono invece dei ‘consumautori’ che grazie ai nuovi strumenti di comunicazione diventano automaticamente ‘comunicautori’. Ciò significa che le aziende nella moda non devono più rincorrere le tendenze, ma lanciarle e suggerirle. Oggi ogni individuo è potenzialmente autore di stesso e può comunicarlo al mondo influenzando la massa.

Nel settore il fenomeno delle fashion blogger ha insegnato parecchio!

Quindi chiudo con una domanda: siete pronti a cambiare ottica nel modo di fare impresa?

Occhio, perché chi non si innova mentalmente rischia l’estinzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *