La Comunicazione nella Moda è morta. Per colpa di chi?

La Comunicazione nella Moda è morta. Ne do il triste annuncio perché personalmente ricoprendo più ruoli, uno all’opposto dell’altro, ne ho compreso il decesso.

Essa è morta qualche decennio fa, quando io in punta di piedi mi affacciavo in questo mondo così patinato quanto disturbato, a causa di diversi fattori.

Prima di tutto c’è da fare una premessa: la crisi nata nel 2008, che ha dato il colpo di grazia non è stata economica come molti pensano, ma di sistema.
Il sistema è crollato da quell’anno e ora – e chissà per quanto tempo ancora! – stiamo raccogliendo i cocci; probabilmente il frutto della rinascita verrà sentito dai figli dei nostri figli.

L’impatto della crisi di sistema però si è scontrato con un rinnovamento nel mondo della comunicazione: la comparsa di nuovi strumenti di comunicazione, i nuovi social network, tra cui facebook, che hanno cambiato il modo di comunicare. Questo, insieme alla crisi di sistema negativa, ha messo in discussione il mondo dell’imprenditoria generale. Moda compresa.

Ora in questo scenario troviamo:

1. Imprenditori che sentendo lo scossone della crisi di sistema, perché divorati dall’ozio degli allori del benessere anni ’80, devono ancora capire cosa sta succedendo nella comunicazione. E alcuni oggi non l’hanno ancora capito perché non danno la minima importanza alla comunicazione.

2. Comunicatori della vecchia guardia che non si sono aggiornati completamente e adeguatamente per offrire un servizio completo al cliente. E così annaspano nella confusione più totale come ad una maratona senza allenamento.

3. Comunicatori della nuova generazione che sono aggiornati pure troppo ma si trovano di fronte a due ostacoli: gli imprenditori e i comunicatori suddetti. Una guerra senza precedenti!

4. Cialtroni che ci saranno sempre in qualsiasi momento storico, ma ora di più perché prolificano indisturbati nella confusione di sistema, e che creano ancora più confusione nello scenario appena spiegato.

Pertanto, quando sostengo che la Comunicazione nella Moda è morta non è semplice. Si tratta di un discorso complesso dove ogni attore ha fatto la sua parte; compresi i comunicatori di nuova generazione.

Nel prossimo post vi spiegherò meglio le dinamiche che stanno accadendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *