30 anni? Mi sento meglio che a 20!

Tanti auguri!!! E vai tranquilla che i 30 sono i nuovi 20!

È proprio così che mio papà Sabato scorso, data del mio 30esimo compleanno, ha esordito al telefono facendomi gli auguri, sapendo la mia leggera ansia per l’avanzata anagrafica.

Poi te li porti bene, guarda avanti e goditi la vita!

 

 

Dopo la sua benedizione sono più tranquilla. Più consapevole e più matura, ma questo credo sia il naturale corso del tempo che ha levigato per bene la mia armatura caratteriale. Fatto sta che ci sono arrivata e non so neanche io come: a 18 anni li vedevo così lontani, quasi irraggiungibili. Pensavo che ai 30 iniziasse la decaduta fisica e mentale. Che avrei smesso di sognare e battermi per tutto quello a cui credo. E invece non è andata così: ora sono qui con i miei 30 anni sulle spalle più attiva e carica che mai. Mi sento più bella e più consapevole delle mie possibilità grazie a tutte le esperienze – positive e negative – vissute. Mi sento più in salute fisicamente grazie allo sport che sto cercando di effettuare con costanza e all’alimentazione più sana applicata a tavola. Sento la mia vita privata più in ordine grazie alle decisioni importanti prese in questi anni. Insomma mio papà, come sempre, ha ragione.

Non tornerei indietro per nulla al mondo e non invidio le 20enni: sto bene qui dove sono collocata, degna figlia degli anni ’80.

É a quest’età che una donna comincia ad essere “ascoltata” e notata. É a quest’età che a mio avviso per una ragazza si può parlare di femminilità e quindi dell’essenza di donna. E sarebbe da quest’età che si dovrebbe parlare di relazioni importanti e maternità (per la prima parte sono stata più precoce, per la seconda passo e non so se assolderò il mio dovere/potere).
Insomma, i 30 li vedo come l’ago della bilancia. Tanto per rimanere in tema numeri: una prova del 9 del decennio precedente e un buon tempo della semina per il prossimo che avanzerà. Ai 40 ci voglio arrivare ancor più carica!

Inevitabilmente ho visto e vedo il mio corpo cambiare, per alcuni aspetti in meglio e altri in peggio: le prime rughette d’espressione, il metabolismo che rallenta e la vista che richiede l’uso degli occhiali. Per dire…

Proprio per questo, ad esempio, sto rivoluzionando il mio armadio e rafforzando la mia beauty routine. Ma non anticipo perché sarà oggetto di altri post nelle adeguate sezioni del blog.

Per il momento buoni trenta a me (e a chi li ha compiuti proprio come me).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *