I’m a woman: lo short film di Patrizia Pepe che rafforza l’identità di donna

Woman

La notizia non è così fresca ma il momento per me è propizio. Nel senso che in questo periodo mi sento forte e sicura delle mie potenzialità come mai era successo prima.
Così quando in tv o sul web scatta la visione promozionale dello short film di Patrizia Pepe con la cover di Peggy Lee “I’m a woman”, mi carico e comincio a cantarla. Insomma, l’agenzia che ha creato questo strumento di comunicazione ha colpito nel segno!
Il video è semplice ma ricco di significato per una donna: dura poco più di un minuto e attraverso le frasi cantante dalle modelle, che ovviamente indossano capi e accessori di Patrizia Pepe, vengono enunciati i luoghi comuni ma anche le prodezze che quotidianamente riusciamo a fare tra casa, lavoro, amore e ufficio.

Woman

Perché quella donna che si racconta sono io ma anche tu che leggi, cioè donne in carriera capaci di fare più attività anche contemporaneamente! E di questo gli uomini ne sono consapevoli.
Vi racconto un aneddoto: durante un incontro di lavoro – con un uomo – il mio interlocutore ad un certo punto si è scusato perché mentre gli stavo parlando cercava di scrivere sul suo Mac. La scena è stata condita con una affermazione che ha fatto scattare in me un sorrisino compiaciuto: “Perdonami se non riesco a fare due cose contemporaneamente, cioè scrivere ed ascoltarti, ma siamo uomini. Finisco di scrivere e arrivo subito da te”.

E allora è il caso di dirlo…

‘Cause I’m a woman
W.O.M.A.N.

I’ll say it again!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>