[TRAVEL] TRA CAMPANIA E CALABRIA ALLA SCOPERTA DI QUEL SUD CHE NON T’ASPETTI

PhotoGrid_1407926920719
Ho sempre pensato che prima di andare alla scoperta del mondo sia necessario conoscere bene quel pezzo di “mondo” d’appartenenza, perchè le considerazioni vanno snocciolate su qualcosa di conosciuto: prima di dire se è più bella casa mia o quella del mio vicino devo viverli. Entrambi. I territori.
Con estrema facilità ho giocato in casa decidendo d’investire un pezzetto delle mie vacanze estive su una parte di costa a me ignota, tra Sorrento e Capri.
Così ho vissuto tante prime volte: la mia prima pizza napoletana, il primo mal di mare, il mio primo status da straniera (non vi dico quante volte sono stata scambiata per tedesca, inglese o americana vista la poca affluenza di turisti italiani) e la prima volta in alta quota per più di una settimana (e per me che soffro di vertigini è un grande traguardo!).
Le mie considerazioni su Sorrento sono tutte positive. Questa piccola perla della costa campana è una leccornia, in tutti i sensi, alla portata di chi ama i panorami mozzafiato e il cibo buono. Peccato non aver trovato tanti italiani; chissà, forse la crisi o forse la scarsa attenzione su questa parte d’Italia. Il fatto è che Sorrento mi ha coccolato e Capri mi ha rapito. Tant’è che ho promesso di ritornarci, soprattutto a Capri, dove ho capito il perchè su tante cose: dalla moda alla musica.
Sulla Calabria, dove ho trascorso un’altra settimana, avevo già scritto ampiamente lo scorso anno. Anche perchè questa regione per me diventa un appuntamento fisso ogni estate.
Morale della favola: sono ritornata al nord da qualche giorno e ho già strane sensazioni.

Mi mancano il sole, il mare, il vento, la libertà e gli abiti leggeri. Proprio su quest’ultimi ho scoperto delle particolarità: come i sandali gioiello artigianali – tipici della costiera amalfitana – e l’Antica Sartoria di Positano. Ma questo sarà un tema interessante per un altro post.

3 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>