[FASHION & LOOK] GIOVANI STILISTI A FERRARA: LE LORO COLLEZIONI

AS8A6857
Giovedì 3 luglio, alle vele del Centro direzionale Cna di Ferrara, ho partecipato alla sfilata di premiazione dei tre vincitori della terza edizione del concorso per giovani stilisti “La Moda in Castello siamo anche noi”. Tutta la mia cronaca è stata pubblicata sul quotidiano la Nuova Ferrara, ma desidero soffermarmi sul tema anche qui.
Prima di tutto volevo fare i miei complimenti ai ragazzi finalisti, tutti studenti della Scuola Vitali di Ferrara, che hanno avuto la straordinaria opportunità di vedere i propri modelli prendere vita, grazie alla disponibilità di tre imprese a realizzarli gratuitamente (Confezioni Debora, Confezioni Grazia e Sartoria Laura Mode).
Sara Armellin, Silvia Bertolazzi, Flavia Gandolfi, Valentina Minia e Pasquale Montoro hanno mostrato le loro collezioni come stilisti già navigati. I miei occhi attenti hanno visto la loro emozione prima della sfilata, durante e dopo, in fase di proclamazione. E con questo ho potuto capire il modo in cui concepiscono la moda, dalla versione classica a quella più alternativa.

Cominciamo con la proposta di Sara Armellin che ho gradito per il taglio delle giacche e la presenza di colori tenui, come nei primi due outfit. Sara, da quanto ho capito, ama rendere femminile la donna e attualizza i capi classici con artefici contemporanei: la pancia scoperta, la minigonna con sovrapposizioni e gli shorts.

Silvia Bertolazzi ama quella femminilità che stupisce. Infatti, la sua collezione che in parte sembra ispirata al mondo dello sport, desta curiosità. Prima di tutto dai colori utlizzati: solo il bianco e nero. Quindi questo mi fa pensare che la donna di Silvia Bertolazzi è senza sfumature, ma sicura solo in due direzioni. Inoltre, gli intarsi, i tagli, gli abbinamenti, l’uso della stoffa abbinata all’ecopelle e l’uso di stoffe diverse nello stesso outfit (opaco più lucido), riconduce alla voglia di definire un percorso decisamente rock.

Invece la collezione di Flavia Gandolfi è un inno alla romanticità. Se notate ci sono solo abiti nella sua proposta. I colori sono freschi e decisamente femminili. Il dettaglio è dato dal gioco delle forme geometriche e dall’accostamento di tessuti. L’ultimo abito è stato uno dei miei preferiti in assoluto!

Valentina Minìa, vincitrice del concorso, ha fatto sfilare una collezione completa di outfit ideale per la sera. Dal mini abito con strascico fino alla jumpsuit, in un susseguirsi di linee e colori.

Infine Pasquale Montoro che, nel suo desiderio di essenzialità, ha utilizzato solo due colori: il nero e il bianco. La parola d’ordine di Pasquale Montoro è destrutturazione: nelle giacche, negli abiti e nelle tute eleganti.

Alla fine del concorso è stata eletta prima classificata Valentina Minìa, seconda classificata Silvia Bertolazzi e terza classificata Flavia Gandolfi; per un podio tutto al femminile.
Rinnovo il mio in bocca al lupo a tutti questi talentuosi ragazzi e ricordatevi, soprattutto per chi non è arrivato nella triade premiata, il vostro percorso è solo all’inizio. Ringrazio il fotografo professionista Alessandro Castaldi per la collaborazione fotografica con The Glossy Mag.

1 Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>