[BEAUTY] SOPRACCIGLIA DA BROW BAR IN SEMPLICI MOSSE

Ieri sui miei social per augurarvi un buon primo maggio ho postato questa foto. Tra i complimenti è arrivato un messaggio di una lettrice che mi chiedeva dove avessi fatto le sopracciglia. Ho promesso che avrei risposto qui tra le pagine del mio blog.
Premetto subito: non faccio toccare le sopracciglia da nessuno, tranne dalle mie mani. Diciamo che ho una sorta di timore a farmele sistemare da esterni. Ho sempre preferito fare da sola con accortezza, pinzetta e una tecnica semplicissima.

Parto fortunata, mi ritrovo delle sopracciglia folte e con una linea definita. Quello che devo fare solitamente è togliere l’eccesso ai lati. Per andare a colpo sicuro mi prendo il tempo necessario per attaccare con questo schema professionale.

Il punto di riferimento è il naso, che in questa immagine è rappresentato dal mio logo. Da lì con una matita per occhi (marrone o bianca) segno tre segmenti dove operare:
– La prima linea quella dritta la faccio partire e coincidere con l’inizio della narice
– La seconda linea, quella mediamente obliqua, coincide con il punto più alto e passa in linea con la metà della narice
– La terza linea, l’estrema, invece arriva al lato più esterno della narice. Quest’ultima generalmente è più sottile rispetto l’attaccatura.
Ogni persona ha il suo punto d’inizio, di angolazione e di fine per la proporzione del viso diversa. In questo modo, con semplici mosse, tengo in ordine le sopracciglia usando solo l’apposita pinzetta. Dopo la sistemazione a volte la parte in cui ho operato diventa rossa. Pertanto, per lenire e rinforzare con uno scovolino da mascara applico abbondante olio vegetale (alle mandorle o alla frutta). Quest’ultima mossa come avevo già detto in un’intervista è un mio segreto di bellezza. Perchè per me sopracciglia curate, folte e resistenti ringiovaniscono l’aspetto!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *