[FASHION & LOOK] SPECIALE FASHION WEEK MILANO MODA DONNA: CRONACA DEL QUARTO GIORNO

Se devo fare una scelta su chi raccontare nel quarto giorno di fashion week, ad occhi chiusi propongo Ermanno Scervino. La classe e l’eleganza che lo contraddistinguono, sia come persona che come stilista, lo fanno volare in alto nel podio dei vincitori; anche se poi non c’è nessun vincitore ma per me è così.
La collezione Autunno-Inverno 14/15 di Ermanno Scervino esplora la femminilità, in tutte le sue sfumature.
Una quinta scenica di specchi fumé riflette una donna viaggiatrice, impegnata, appassionata e senza età. Uno stile cosy e sensuale, attraverso il linguaggio dei materiali, avvolgenti e preziosi. Creazioni couture, con dettagli dal sapore metropolitano, nascono da un’ispirazione sportswear.
Sottovesti che diventano glamour anche nei tessuti tecnici sotto i cappotti cammello e in montone. Parka in raso di seta e canvas con interno in piuma d’oca diventano capi da sera, anche con accenti di volpe, astrakan, visone, cincillà.
L’alta maglieria, grande protagonista, ha motivi geometrici irregolari, anche accostata alla pelliccia. Cappotti e micro abiti bon ton sono rivettati, esaltando le textures dei toni pastello. Per la sera anche tuxedo maschili che diventano iperfemminili, con pantaloni-pigiama e maxi-fiocchi che chiudono le camicie.
Una donna libera di essere se stessa: corto/lungo, bianco/nero, colore/neutro, minimal/animalier, lose fit/strutturato. E a me la collezione è piaciuta proprio tutta!

Ho apprezzato anche il make up e l’acconciatura: occhi truccati e il resto del viso nude (come piace a me) e capelli raccolti con qualche ciuffo che sfugge liberamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *