[DELLA SERIE SONO SEMPRE SUL PEZZO] NEL PRESENTE E NEL FUTURO FASHION WEEK SEMPRE PIÙ IN STREAMING

blugirl10
Questa mattina, come sempre, durante l’operazione tè nel microonde accendo il Mac. Leggo la posta ed effettuo la mia rassegna stampa quotidiana fatta di notizie online generali e di settore. 
Per quelle di settore, che rientrano poi un po’ nel tecnico, amo leggere Pambianco. Secondo il mio punto di vista è ben fatto e riesce a darmi tutte le informazioni di cui ho bisogno per il mio lavoro.
Premessa a parte, in mattinata leggevo una notizia interessante: la New York Fashion Week sarà sempre più virtuale. In occasione di questo evento, che si porta dietro altri collaterali, verrà dato molto spazio all’aspetto digitale per essere al passo con i tempi e colmare quel “vuoto” – anzi pienone – contraddistinto dalle kermesse di moda.

Inutile dirvi la contentezza in merito alla notizia per molteplici aspetti: 

  1. La mia propensione verso il digital, dettata da deformazione professionale e passionale, è sotto gli occhi di tutti. Se poi si unisce alla moda, cosa che già avviene, è fantastico!
  2. La digitalizzazione permette di estendere i confini e far partecipare tutti gli appassionati, ma questo lo sapevamo.
  3. In via del tutto conseguente vi è una condivisione stratosferica d’informazioni, ciò significa che la copertura media non sarà destinata solo alle testate giornalistiche o ai blogger ma anche a tutte quelle persone che sul momento desiderano postare la foto o la news nei social.
  4. Chi non desidera farsi coinvolgere dall’effetto circo, che inevitabilmente sorge in occasione delle fashion week soprattutto nello street style, potrà godersi lo spettacolo da casa, dall’ufficio, al bar o al parco pubblico (con una connessione decente).
  5. Per gli stilisti e gli organizzatori è un forte segno di risparmio dettato dall’assenza di una serie di costi fissi che sorgono durante la sfilata.
Potremmo continuare con altri punti, ma il post rischierebbe di diventare troppo lungo. Voglio solo aggiungere che questa notizia è una ventata di aria fresca in questa giornata soleggiata; una ventata che spero arrivi fino a Milano per la prossima fashion week dedicata alla moda donna.
Perchè alla fine il futuro delle sfilate sarà questo: passerella, modelle e telecamera puntata per condividere in tutto il mondo la sfilata, magari con maggiori colpi di scena. Chissà!

3 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>