[TEMPO LIBERO] #ADOTTAUNAPIETRAPOMICE: IL MIO HASHTAG CONTRO UN FENOMENO ESTIVO

Ieri mattina mentre stavo facendo la doccia ci pensavo. Pensavo al disagio estivo dei talloni secchi e screpolati che escono dalle calzature aperte. Una cosa che mi fa un po’ senso se penso (scusate la rima alla Mogol) che bastano pochi accorgimenti per risolverlo. E mi fa ancora più senso se guardo una persona dalla testa ai piedi, estremamente curata in ogni dettaglio, che pecca sul tallone screpolato. Soffro anche io di pelle secca, soprattutto nei talloni, ma ho risolto – e cerco continuamente di farlo –  con pochi strumenti e tanta costanza. Anche perchè oltre al fattore estetico entra in gioco anche quello salutistico: si tratta pur di pelle morta. Pelle che è meglio rimuovere per far respirare quella viva che c’è sotto.
Io d’estate, ogni giorno, passo la pietra pomice su tutta la pianta del piede. Lo faccio sotto la doccia così risparmio tempo. Infatti, la tengo lì nella pensilina vicino al bagnoschiuma e alla moltitudine di prodotti per i capelli. I miei, contro uno shampoo – sottolineo uno solo – di mio marito (ma vabbè questo fa parte del capitolo #uominivsdonneroutine).
Poi nel cassetto del bagno tengo l’aggeggino low cost della Essence che da una parte grattugia e dall’altra leviga. Costa 3 euro o giù di lì e fa miracoli se la situazione è messa proprio male.
Un altro segreto che posso dare per risolvere questo problema è l’idratazione. Perchè non basta togliere quello di morto che c’è, ma bisogna anche nutrire e ammorbidire il pezzo di pelle che tende a seccarsi per colpa di una predispozione o delle calzature.
Quindi armatevi di olio di gomito (metaforico) e olio vegetale, ad esempio quello di mandorle, da passare dopo l’operazione pietra pomice.
Vi ho raccontato tutta questa storiella per dirvi che ho creato l’hashtag #adottaunapietrapomice.

Il mio intento è quello di vedere che ci vogliamo bene dalla testa ai piedi, soprattutto durante l’estate quando sono sotto gli occhi di tutti. Basta poco che ce vò diceva Giobbe Covatta.
Scrivete, condividete e raccontatemi anche voi gli aneddoti di questa particolarità tutta estiva quì o nei canali in cui sono iscritta. Fotografate i vostri piedi (i feticisti ne saranno contenti) e utilizzate l’hashtag per far vedere che avete già adottato una pietra pomice. A fine giornata andrò a vedere l’hashtag per aggiornarmi, magari potrà diventare l’hashtag dell’estate. Alcuni hanno già iniziato a farlo!

Ricordatevi #adottaunapietrapomice e non prendetevi sul serio!

18 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *