[SI… VIAGGIARE] MONTERIGGIONI: BOUTIQUE ARTIGIANALI NEL CASTELLO DOVE IL TEMPO SI È FERMATO

Ci troviamo sempre in Toscana, precisamente vicino Siena. Ieri vi ho parlato della città senese a livello fotografico in occasione di un pomeriggio passato nella cittadina suddetta. Oggi voglio raccontarvi di una scoperta del tutto inaspettata. Proprio vicino Siena, a pochissimi chilometri di distanza, vi è un paesino chiamato Monteriggioni. Per sapere la sua esistenza occorre documentarsi poichè se ci passate con l’automobile rischiate di perderlo. Monteriggioni, più precisamente ciò che rimane del suo Castello, si trova in una delle colline toscane (e potete immaginare la meraviglia per una donna di pianura come me a scendere e salire!).
La salita iniziale per raggiungerlo è normale: tanta vegetazione, stradine di ghiaia e turisti sparsi in ogni dove. La meraviglia inizia varcando la soglia delle mura del Castello. Si apre un mondo rimasto ancora ai tempi del medioevo, o almeno chi cura il territorio tenta di farlo rimanere tale.

All’interno di esso un po’ tutto è rimasto come prima a livello architettonico. Si possono immaginare le dame e i cavalieri che hanno calcato quel ciottolato, come pure le battaglie vinte o perse per difendere il potere. Chissà quanti amori consumati di nascosto o drammi vissuti per amore che hanno visto quelle mura! La romantica che è in me quando vede questi luoghi entra sempre in azione.
La cosa che mi ha rapito di più è sicuramente l’esistenza di uno shopping tour artigianale all’interno delle mura o di ciò che vi è rimasto. Ho trovato una marea di negozi tutti artigianali che vendevano gli oggetti più disparati: dalle calzature alle grandi borse di pelle toscana; da gioielli con monete o pietre fino al prodotto alimentare tipico. Un percorso da cui farsi trasportare!

Al civico 33 vi è la bottega di una artista che fa gioielli mischiando ceramica, pietre, conchiglie e metalli preziosi. Uno dei suoi gioielli è addirittura finito in tv nel programma di Clio Make Up (il gioiello è stato indossato da una delle partecipanti alla trasmissione e dalla stessa Clio). Io lì ho acquistato un paio di orecchini pendenti raffiguranti una rosa. Domani approfondirò il discorso su questa interessante scoperta.

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *