[TEMPO LIBERO] UNA GIORNATA MISTICA

Per me non c’è niente di meglio che prendere il treno, mettere le cuffie alle orecchie, ascoltare buona musica e guardare l’orizzonte che “cammina” dal finestrino. Se mi trovo sola ancor di più! Malika Ayane ha accompagnato il mio piccolo viaggio da una parte all’altra dell’Emilia. Le canzoni che ha portato all’ultimo Sanremo sono oramai la mia compagnia quotidiana. Posso dire di essere una sua fan da quando ha iniziato a cantare. E insieme a lei adoro Nina Zilli.
Poi, ieri, obliterando il biglietto ho notato che era il 13-03-13. Una data ricca di tre, e tre sono state le cose su cui mi sono soffermata:
1. La mia serenità (mi si legge in volto?). In questo periodo della mia vita non mi scalfisce nulla, neanche la cattiveria più profonda. Ho imparato a godermi troppo la positività e i piccoli momenti di piacere. Non desidero perdere tempo prezioso dietro alle stupidità umane. Ora, proprio no. Vivo ogni giorno con una sensazione emozionale di precaria felicità. Tutto potrebbe cambiare da un momento all’altro. E sorridendo si affronta tutto!
2. La bellezza delle nuvole. Ieri erano spumose, come una spruzzata di panna sopra le fragole. Io ho paura di volare, ma sogno da sempre vedere le nuvole da certe altezze. Attraversarle. Secondo me la sensazione è come quella dell’onda di mare. Quella che ti scavalca con piacere e forza.
3. L’elezione del nuovo Papa. La seconda che vedo da quando sono in vita. Questo Papa Francesco mi piace. Chissà cosa porterà nel constesto instabile in cui viviamo?! Speriamo qualcosa di buono, a prescindere dal credo religioso.

37 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *