[FASHION & LOOK] SPECIALE #MFW GIORNO QUATTRO: AQUILANDO.RIMONDI, EMILIO PUCCI, ERMANNO SCERVINO

aq10
La quarta giornata di fashion week è stata un delirio per me. Tra slittamenti in mezzo alla neve (in Emilia n’è venuta tanta!) ed emozioni forti sto per raccontarvi le sfilate di Aquilano.Rimondi, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Trussardi e Roberto Cavalli. Gli ultimi due, per motivi di spazio, li troverete nel post successivo.
I vincitori in assoluto della giornata a mio avviso sono Aquilano.Rimondi, Emilio Pucci ed Ermanno Scervino. L’emozione è stata forte soprattutto per il primo che ho citato e ora vi spiego il perchè.

Con Aquilano.Rimondi ho sofferto della Sindrome di Stendhal Fashion. Scherzi a parte, che poi non scherzo mica, in un contesto fiabesco, e con una Giuni Russo in mix con Danny Elfman (per intenderci l’autore delle musiche del film Edward Mani di Forbice), è andata in scena una donna come regina di cuori. Tutto era un cuore: dalle stampe agli scolli. Cuori avvicinati anche sul tartan. Il make up si avvicinava molto alla Regina di Cuori, per l’appunto, di Tim Burton. Una meraviglia assoluta!
Romanticheria e carattere allo stato puro.

Altra emozione forte da Emilio Pucci dove ha sfilato una donna sbarazzina in pieno stile anni ’60-’70. Le camicie avevano al collo un fiocco evidente, gli shorts coprivano metà gamba e gli stivali erano over size come una seconda pelle. A finire, e rifinire, gli outfit gli accessori: cappelli da poliziotta sexy (quasi come quelli del film di Steno in cui è protagonista Mariangela Melato). L’hair style da Pucci è semplice e lineare: capelli con qualche onda naturale e maxi frangia. Lo spettacolo da Emilio Pucci è stato elettrizante, complice anche la musica che ha accompagnato il catwalk.

Infine, per questa prima parte di quarto giorno di fashion week, abbiamo Ermanno Scervino. La classe da Scervino non è mancata e s’è vista dal primo capo all’ultimo. Splendore su abiti d’ogni tipo. La donna di Ermanno Scervino ritorna agli anni ’50 e s’abbandona ai toni tortora. Copre il capo con un pezzo di pelliccia annodato come un fazzoletto. Tiene più caldo ed è glam!
Con le Mary Jane modello rinforzato ai piedi è padrona della città. Il carattere della donna di Scervino è definito anche dal taglio corto dei capelli alla maschietta.

E la quarta giornata di moda donna non finisce qui, ma continua. Rimanete collegati su The Glossy Mag.

14 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>