[SI… VIAGGIARE] CAPODANNO TRA LE SORGENTI DEL PESCHIERA (E DINTORNI)

Non aggiorno il blog dal giorno di natale, ultima data che ho trascorso a casa. Infatti dal 26 dicembre fino a ieri ho passato il mio tempo nel luogo caratteristico delle Sorgenti del Peschiera; un piccolo angolo di pace, immerso nella natura tra le montagne del Lazio e dell’Umbria. Un luogo dove non bisogna stupirsi se s’incontrano cavalli, oche e pecore: lì tutto è ancora come una volta e il tempo sembra essersi fermato. Che meraviglia!

Un viaggio che consiglio per chi desidera resettare il tempo della propria vita e vivere qualche giorno in modalità decisamente slow.
In pochi giorni sono riuscita a visitare tutti i paesini limitrofi, ognuno diverso e pieno di peculiarità dal punto di vista turistico e gastronomico. Questo è stato il mio tour:
Antrodoco piccola perla tra le montagne reatine. Sono rimasta affascinata dalle vie antiche dal ciottolato marmoreo (per contrastare il ghiaccio nelle strade), il bar anni ’20 nella piazza e le botteghe di una volta addobbate da grandi fiocchi rossi in occasione delle festività natalizie. Ci sono tanti negozi dove fare shopping, e per questo, possiamo definirla una piccola Cortina. Raggiungibile direttamente dalla famosa via Salaria. E se siete da quelle parti non perdetevela!

Rieti, a livello geografico è definita il centro esatto d’Italia. Lo sapevate? Infatti, in una delle sue vie è stato costruito l’ombelico del nostro bel paese.

Calcariola, il minuscolo borgo sulla montagna in provincia di Cittaducale (che ho visitato e vedrete successivamente). Suggestivo, silenzioso e arroccato su una vera altura (e per me, ragazza di pianura, è stato un po’ al limite). Fascinosa è la sua antica rocca, dove alcuni ancora vi abitano. Ma pochi, anzi pochissimi! E quei pochi possono permettersi di girare tra le vie a cavallo. Da lì è visibile il Terminillo innevato.
Poi è arrivato il momento di ammirare Cittaducale, il paese che raggruppa tutti quelli vicini più piccoli. Di origine medievale e adagiata dolcemente su un colle. Veramente chic!

Un altro spostamento, questa volta verso le terme: quelle di Cotilia (attive) e quelle di Vespasiano (non attive e ora area archeologica). Purtroppo non ho potuto fare nessun trattamento alle Terme di Cotilia perchè sono chiuse nel periodo invernale, ma visitando il sito mi sono promessa di ritornarci. Alle terme di Cotilia ho potuto sorseggiare tutti i giorni la benefica acqua sulfurea, ricca di zolfo. L’acqua sulfurea non è amata da tutti perchè non ha subito un bell’odore, ma è veramente benefica: ricca di antiossidanti e oligoelementi che aiutano la digestione. Inoltre, è l’ideale anche per la bellezza della pelle e dei capelli se utilizzata per lavaggi! Al ritorno verso casa ho portato a casa qualche bottiglia.
Le Terme di Vespasiano si trovano a Caporio poco distante da Cittaducale. Queste rappresentano i resti del complesso termale dove, per l’appunto, Vespasiano, veniva a ristorarsi. Si recava da queste parti così spesso che finì per morire proprio in questo luogo. Ciò che rimane a noi oggi è caratterizzato da una grande vasca scavata nella roccia; nicchie e ambienti per i bagni e le saunee.
Poco più in là si trova il Lago di Paterno. Inutile dirvi che mi sono innamorata della fauna e della flora del luogo!

Ultima tappa al Santuario della Foresta, una chiesetta francescana in mezzo alla campagna – sempre in montagna – vicino al paese di Castelfranco. Infatti, si narra che in questo complesso S. Francesco era stato invitato per curarsi gli occhi. Nel frattempo però, sempre nel santuario, mise in atto il miracolo del vino. Ora, è possibile visitarlo e apprezzare questo piccolo angolo di pace gestito da una associazione.

Questo è il mio end del 2012, tralasciando altri stralci in mezzo alla natura, camini accesi per scaldarsi e passeggiate lungo il fiume. E ora un nuovo anno ci attende, buttiamoci a capofitto nelle passioni del cuore e diamo il meglio!

Buon 2013 ancora una volta!

17 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *