[BOOKS] TUTTE LE VIE (DELL’AMORE) PORTANO ALLA SETA

Ieri sera sul canale televisivo Iris, con una piacevolezza unica, ho visto il film Seta tratto dal romanzo di Alessandro Baricco. Premesso che non ho ancora letto il libro (ahimè, grave mancanza), il film mi è piaciuto assai. Per alcuni è risultato noioso, lento e senza significato. Proprio da non mettere a confronto con il libro. Io, non avendo ancora letto l’opera non faccio testo, ma sicuramente Seta entrerà presto nel mio parco libri.
A fine film, però, mi sono fatta un “viaggio” dei miei. Quelli filosofici, mentali e profondi, arrivando ad una conclusione; conclusione che coincide con l’inizio.

Tessuti come la seta e sentimenti come l’amore ti squarciano l’anima. La seta, in natura, doveva essere associata per forza ad una terra bellissima come il Giappone. Quest’ultimo, è ricco di affascinanti bozzoli naturali coltivati gelosamente: dal baco alla donna e alla sua particolare femminilità. Dai fiumi rigogliosi, ai giardini zen. E dopo Memorie di una Geisha, per me a livello temporale, arriva l’ennesima conferma: in Giappone si consumano le storie d’amore più belle e drammatiche. Quelle che sfociano in parole indimenticabili come la famosa lettera d’amore contenuta in Seta. Noi, esseri umani Siamo Eternamente Tessuti all’Amore.

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *