STAVO CAMMINANDO VERSO TIFFANY E…

y-12
Ieri sono andata a ritirare le fedi nel negozio Tiffany di Bologna. Queste fedi le abbiamo attese fino all’ultimo giorno con grande ansia!
Dopo aver percorso la lunga strada dalla stazione fino alla Galleria Cavour, ricca di negozi dalle firme prestigiose come Louis Vuitton, Miu Miu, Bottega Veneta e tanti altri, mi sono trovata davanti agli occhi una scena triste: un senzatetto che chiedeva l’elemosina davanti al bendidio del lusso.
Sul momento, data la fretta, sono andata avanti. Poi sulla soglia della galleria, ho tirato fuori il portafogli dalla borsa, prendendo qualche moneta da dargli per un panino. Sono arrancata verso di lui e gli ho posto il denaro dentro il cappellino: mi si è stretto il cuore per lo sguardo tenero.
Ho pensato a tutte quelle volte in cui mia zia faceva l’elemosina e ci diceva: «…fatela perchè c’è tanta gente che ha bisogno di mangiare e non ha un tetto sulla testa e un tozzo di pane». Ora più che mai, si rivela una affermazione visibile in ogni angolo di strada. Dalla metropoli alla provincia.
È chiaro che non tutti ne hanno bisogno e lo fanno per altri scopi, ma gli occhi non mentono: quelli di chi ha fame o sete. Quelli che parlano da soli per la sofferenza della povertà.
Dopo aver ritirato gli anelli sono ripassata ed era ancora lì, accovacciato su sè stesso in mezzo al marciapiede tra l’indifferenza totale. Ho pensato a come lui vede noi da laggiù: tante persone che camminano veloci con lo sguardo nel vuoto, rapiti da futili pensieri. Io non lo tenevo: l’ho guardato nuovamente e m’ha sorriso. Questo, oggi, per me, valeva più di una borsa firmata. Credetemi.
Con questo voglio dire una cosa: buttiamo tanti euro per cianfrusaglie. Porsi 1 o 2 euro al mese da donare a chi ha realmente bisogno fa sentire bene. E il bene viene provato anche da chi li riceve. Credetemi.

14 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>