LO STRUCCANTE BIFASICO PIÙ DISCUSSO DEL WEB: IO DICO SI!

Struccante bifasico Fior di Magnolia
Ieri una mia amica mi aveva dato una soffiata: “Se vai da Eurospin trovi il burrocacao Chapstick!”. 
Nel pomeriggio mi ci sono fiondata, senza nessun risultato positivo (mi toccherà optare per l’acquisto on line su Amazon).
A quel punto mi sono detta: sono qui, diamo un senso a quest’uscita. Solitamente andiamo a fare la spesa all’Ipercoop o all’Interspar (quest’ultima quando sono a Ferrara), per motivi di tempo e praticità, quindi c’ho messo il doppio per orientarmi tra corsie e scaffali. Per andare sul sicuro e non incappare in spiacevoli sorprese, abbiamo puntato sui prodotti per la cura della casa e, più in generale, della persona come fazzoletti, tovaglioli, ammorbidente per la lavatrice ecc.
Tutta sola soletta sono andata a perlustrare l’angolo cosmetici con un piglio pregiudizievole per lo standard del discount ed i prezzi decisamente economici. Ho cominciato con i dischetti per il viso: un tubo da 120 dischetti trapuntati per 1 euro circa. Presi! Male non fanno visto che ne consumo una quantità industriale per il trucco e la cura delle mani.  
Bagnoschiuma al cocco: preso! Per la passione smoderata verso il profumo di cocco e vaniglia. Chissà se è anche buono?!
Poi sono passata allo struccante bifasico catturata dai colori e il packaging pulito. Sto proprio finendo quello della Garnier (lo vedete in foto a destra nel flacone verde con il tappo bianco), che non è bifasico ma adatto anche a rimuovere il trucco waterproof, e ogni volta che lo utilizzo mi provoca bruciore, lacrimazione e tremendo fastidio. Inoltre, secca troppo la pelle attorno all’occhio e non c’è niente di più sbagliato. Quella parte dev’essere sempre idratata per prevenire le rughette! Inutile dirvi che non lo prenderò più per ovvie ragioni.

Insomma, senza farmi pregare prendo il Fior di Magnolia; in fin dei conti 1,79 euro in più o in meno non mi cambiano la giornata.
Ieri sera, prima di provarlo, mi sono imbattuta nella rete tra beauty blogger e vlogger per avere qualche parere. Le opinioni a riguardo sono discordanti: c’è chi dice che ha un brutto inci e da non utilizzare assolutamente, e invece, c’è chi lo consiglia vivamente per la qualità ed il prezzo irrisorio. 

Prima di andare a letto mi sono struccata e ho rimosso il trucco occhi con il bifasico Fior di Magnolia. Che dire? La consistenza è ottima, l’odore è del tutto inesistente (come dev’essere per evitare irritazioni) e il suo sporco lavoro lo fa egregiamente. Io lo consiglio: è sicuramente migliore rispetto ad altri struccanti che ho provato finora pagati il doppio, e anche di più!
Morale della favola? a volte non è tutto oro quello che luccica, o quello ci viene presentato come migliore per prezzo maggiore. 

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *