PLASTIC TRANSPARENT BAGS: UN TREND CHE SI PROLUNGHERÀ O UNA MODA MOMENTANEA?

Le ho ammirate sin da quando ho avuto parola per poterlo dire, all’incirca da inizio anni ’90. Le borse trasparenti in plastica, da quanto ne so io, sono quasi sempre esistite. Più o meno. 
Poi da quando i grandi della moda hanno trasformato le hit bags in questo materiale allora il trend si è annunciato da solo. E solo per citare un caso emblematico: la Kelly di casa Hermès in questa versione.
La Kelly di Hermes in versione di plastica trasparente
Per la stagione in corso c’ha pensato Louis Vuitton con versioni bon bons –  e bon ton – di bauletti trasparenti con il famoso logo. Considerando che sono Louis Vuitton, siamo di fronte alla pelletteria di lusso!
Inoltre, facendo un ragionamento logico, la borsa in plastica può rivelarsi un investimento che abbraccia più stagioni: non è esclusiva del periodo estivo (come si potrebbe erroneamente pensare), ma è molto pratica anche d’inverno. La resistenza e l’impermeabilità della plastica sfida pioggia, freddo e vento!
Immagine pubblicitaria della campagna S/S 2012 Louis Vuitton
Ora voglio mettermi nei panni di un produttore e più facilmente in quelli del consumatore. Nel primo status, considerando le nuove tecnologie, l’uso di materiali ecosostenibili come la bioplastica ottenuta dall’amido di mais, potrei puntare sulla produzione di borse in plastica. Ciò che occorre è un bel logo, delle linee pulite ed il gioco è fatto!
Per quanto riguarda la seconda voce, ora tocca a voi: in base a tutto ciò che avete letto, le plastic transparent bags, saranno un trend in crescita, oppure, una moda verso un declino medio-lungo e naturale?

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *