LO STILE DELLA TELEGIORNALISTA: CONSIGLI SU BELLEZZA E STILE PER LA CONDUZIONE – LE MANI

Immagine_rubrica_lemani
Come avevo preannunciato nel post precedente, oggi inizia l’appuntamento con la nuova rubrica dedicata allo stile della telegiornalista. Tutto ciò che una donna e una telegiornalista (aspirante o affermata) deve avere ben presente prima di andare in onda. 
Questo primo appuntamento è dedicato alle mani.
Prendete appunti: le mani sono uno strumento di “lavoro”, ma anche armi per inondare di fascino chi ci circonda. 
La prima regola, che dovrebbe essere valida per ogni donna, è quella di curarle dalla fine del nostro braccio fino all’ultima cuticola.
Come? 
Prima di tutto curate l’idratazione tutto l’anno. Le mani non sono soggette agli agenti atmosferici solo d’inverno, a causa di freddo e gelo, ma anche d’estate per mancanza d’idratazione interna (ergo, bevete poco), oppure per eccessiva esposizione al sole. 
Inoltre, la bellezza delle mani dipende anche dall’alimentazione: frutta, verdura e cereali renderanno le unghie più lucenti e resistenti. 
Quindi una corretta idratazione strutturata da acqua da bere (almeno due litri al giorno) e crema idratante quotidiana, combinata con una alimentazione adeguata formata da tanti prodotti naturali, gioverà per il fisico e – soprattutto – le mani! Poi se aggiungete una routine per la sistemazione siete in ottime mani. Ovviamente, le vostre!
Sulla base dei consigli base (che potete utilizzare tutte), come devono essere le mani di una telegiornalista?
Sicuramente curate, perchè anche queste, sono sotto l’occhio del telespettatore. Curate, però, non significa eccedere o cadere nel pacchiano, ma piuttosto vuol dire farle apparire sane e con un certo gusto. 
La forma: lunghe o corte vanno benissimo, purchè siano necessariamente proporzionate con la grandezza delle mani. Evitiamo le ricostruzioni che assomigliano ad artigli (la tigre facciamola solo metaforicamente nella camera da letto con il partner) ed eccessive decorazioni.
Il colore: va benissimo l’effetto french che dona quell’aspetto garbato, il nude look e anche il rosso sangue. Da dosare con parsimonia i colori scuri come nero, blu e rosso rubino. Da evitare, ad esempio, l’effetto rainbow; ultimo must di stagione. Ecco, quest’ultimo lasciamolo per il tempo libero.
La gestualità: durante la conduzione le mani servono per sistemare le notizie portate a mano (nella conduzione in piedi a figura intera) o adagiate sulla scrivania (per la conduzione seduta a mezzo busto). Inoltre, le mani sono al centro dell’inquadratura perchè la telegiornalista durante la conduzione può avere in mano una penna, oppure, può sistemare un dispositivo che le sta accanto (ad esempio il tablet) per gli aggiornamenti.
E anche per la gesticolazione, durante la diretta o la registrazione, vale sempre una regola: equilibrio. Eccedere con il movimento delle mani innervosirebbe il telespettatore, l’eventuale giornalista a spalla (nelle conduzioni a due), e inoltre, distoglierebbe l’attenzione dalla notizia. 
Questo, però, non significa rimanere imbalsamate e mummificate davanti alla telecamera: piccoli movimenti, e non frequenti, gioveranno per una conduzione ottimale.
E ora ecco il mio accorgimento. Partendo dal presupposto che odio le mie mani, e più non si vedono e meglio è, cerco di portarle sempre corte o medio lunghe. Le tingo spesso con smalti dai colori tenui o con un evergreen: il rosso.

Questi sono due smalti che ho acquistato da poco e si sono rivelati un passepartout per ogni occasione (anche nell’ambito professionale).

Sono di Deborah e fanno parte della linea prêt-à-porter. La resistenza è ottima e, come tutti gli smalti, richiede una passata di top coat iniziale e finale (per aumentare ancora di più la resa). I colori sono delicati, basici e particolari. 
Possono definirsi un suggerimento valido per una telegiornalista, o semplicemente, una donna che vuole essere sempre impeccabile.  



Alla prossima!

5 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>