LE MIE MASSIME SUL TRUCCO

fra23004
Premetto che non mi definisco una make up artist, ma adoro il trucco. Come ogni bambina amavo mettere sulle labbra il rossetto della mamma e della zia per giocare e sembrare più grande… povere loro! Poi in età adolescenziale ho cominciato con i primi lucidalabbra (vi ricordate i roll on con la pallina?), rossetti light (tipo Idracolor della Deborah, che uso ancora) e burrocacao rosè. 
Alle scuole superiori non mi truccavo moltissimo per mancanza di tempo e per – ahimè – pigrizia. Solo all’ultimo anno ho cominciato ad applicare il mascara, la matita sotto gli occhi e il fondotinta come una principiante.
Con l’avvento dell’Università ho badato di più al trucco investendo ogni mattina mezz’ora in bagno, per la gioia di mia sorella che lo divideva con me.
Da allora la mia routine è andata a perfezionarsi. Ora i passi che effettuo ogni giorno, giusti o sbagliati che siano (me lo dirà qualcuna di voi più esperta di me sicuramente), sono i seguenti: 
  1. Applicazione della crema idratante. Applico una dose abbondante di crema idratante giorno con effetto 24 ore su 24 per preparare la base e la pelle al trucco.
  2. Bagno la spugnetta per il fondotinta e lo applico picchettando. Ho imparato questo segreto seguendo Clio Make Up su Youtube e devo dire che l’effetto finale cambia. Bagnare la spugnetta per il fondotinta è molto importante: non secca la pelle e il prodotto appare più fluido. 
  3. Passo il correttore. Per le occhiaie e qualche brufolino che comprare proprio nei momenti meno indicati (lauree, matrimoni, eventi speciali…).
  4. Con il pennellone stendo un velo di cipria. Con un pennello molto grande fisso il fondotinta alla pelle con la cipria. A piccole dosi.
  5. Con un pennello più piccolo definisco le guance con il blush. Prendo un altro pennello, questa volta più piccolo, e stendo il blush dal basso verso l’alto. A volte, quando so di non poter ritoccare il trucco per ore (o tutta la giornata), prima del blush metto sulle guance (e solo su queste) un primer leggermente colorato con pigmenti brillantinosi. In questo modo il blush sarà a lunga tenuta!
  6. Preparo gli occhi con il primer o uno dei tanti ombretti in crema a colorazione neutra. L’altro giorno su Facebook ho chiesto pubblicamente consiglio per un buon primer occhi. Diciamo che sono ancora alla ricerca di quello giusto, ma alcune ragazze mi hanno già consigliato qualche valida alternativa.
    Al posto del primer, quando ho voglia di creare quell’effetto fresh e bagnato sulle palpebre, stendo uno dei tanti ombretti in crema; il più delle volte a penna. In quel caso uso le mani o un pennellino per essere più precisa e non abbondare. In fondo si tratta di una base!
  7. Giochi di colori con gli ombretti. Dopo la base, scelgo due ombretti in polvere (solitamente uno più chiaro e uno più scuro) e creo l’effetto per intensificare lo sguardo. Il colore più scuro l’applico nella rima superiore dell’occhio, all’estremità, per sfumarlo via via verso l’interno. In quest’ultima parte uso tendenzialmente colori chiari, in versione shiny o mat, come lo champagne e il pesca.
  8. Una riga di eyeliner. Ho passione per l’eyeliner. Non potrei vivere senza! In un trucco come questo lo uso per dare ancora più risalto agli occhi. Applicato esclusivamente nella parte estrema dell’occhio, percorrendo una linea fine e verso l’alto, amplifica e da un senso a quelli che vanno verso il basso (come i miei!).
  9. Matita nella parte inferiore. La matita nella parte inferiore dell’occhio – per me sempre nera – mi piace soprattutto dentro. D’estate, per evitare l’effetto panda, la uso fuori solo nella parte estrema e pochissima.
  10. E vai di mascara.  Abbondante, ma non troppo dal basso verso l’alto per definire le ciglia.
  11. Pettino le sopracciglia dolcemente. 
  12. Rossetto e/o gloss. Infine, dulcis in fundo… il tocco sulle labbra. Rossetto e/o gloss. Mi piacciono tutti e due, ma per praticità amo di più il gloss. 
Questo era il risultato di ieri: un trucco soft, ma pur sempre visibile. 
Curiosità: il trucco per me è come una coperta di Linus, mi fa sentire più sicura e a mio agio. Per un trucco veloce – oltre alla base viso composta da cipria e fondotinta – non uso ombretti, ma solo matita, eyeliner e mascara.
Se dovete farvi fotografare per shooting fotografici o andare in video, forzate un po’ la mano. In entrambi i casi, purtroppo, per effetto delle luci il trucco assorbe non risultando abbastanza visibile. Inoltre, nei momenti di pausa, è necessario il classico ritocco. 
La mano viene ancora più forzata nel teatro dove addirittura gli attori ricorrono al cerone! 
E voi come vi truccate solitamente?

Tags

11 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>