LA PAURA NON FA 90 MA 20 MAGGIO 2012

mss
Tgiste Style, lo stile in onda – Mariasilvia Santilli
www.telegiornaliste.com
Torno a scrivere sul mio blog dopo due giorni dalla tragedia che ha colpito la mia terra, l’Emilia. Per chi non lo sapesse, vivo proprio tra i paesi coinvolti. Ferrara è la mia prima casa e Carpi, da qualche mese, è diventata la seconda.
Ho vissuto gli attimi del terremoto con molta paura, mi ha colpito alla sprovvista. Avevo avvertito la prima scossa della terra all’1.30 circa della stessa notte. Una scossa secca e non duratura. Ero sul divano in attesa di prendere sonno davanti ad una replica di Clio Makeup su Real Time. E questa mi aveva già provato.

Poi ho deciso di andare a letto e proteggermi sotto la coperta primaverile. Nel momento del sonno più profondo è accaduto l’indicibile: la terra ha tremato. Tanto, forte, insistentemente per 20 secondi.
Sono stati i momenti più lunghi della mia vita. Per uno di questi ho creduto di morire, accartocciata dalle mura di casa; le stesse in cui ti senti al sicuro dal mondo.

Non appena la terra ha smesso mi sono fiondata sulla strada con ancora il pigiama addosso. In fretta e furia, ho portato con me il cellulare e la foto di mia zia che tengo vicino al computer da dove scrivo. 
Apparentemente una volta al sicuro nel cortile condominiale, il pensiero è andato a mia sorella e alla mia famiglia che si trova a Ferrara. Ho provato a chiamarla dal cellulare per sentire come stavano. Le linee erano interrotte. Il panico. Già pensavo alla tragedia. 
Sono riuscita a sentirla dopo qualche minuto. Stavano bene, ma la terra ha continuato a tremare. Una, due, tre… cento volte come da registrazioni degli Istituti di Geofisica e percezioni umane.
E ora sono qui, tra le scosse senza danni per fortuna. Perchè la terra in Emilia non vuole smettere di tremare. Avrei preferito che la mia Ferrara fosse sul ciclone delle cronache per altro motivo; e non per il territorio deturpato a causa del terremoto. Ma noi emiliani siamo forti e sapremo uscirne nel migliore dei modi!

La sera stessa, con grande forza, ho chiuso il numero di Telegiornaliste.com
Siamo andati in pubblicazione come sempre il lunedì: un messaggio di forza e di speranza. Perchè, a parte tutto, si va avanti.

Questa settimana nella rubrica più importante il mio Tgiste Style, lo stile in onda dedicato ad una telegiornalista del Tg1: Mariasilvia Santilli. Vi lascio il link per poterlo leggere.
Come sempre, se volete, fatemi sapere la vostra opinione. 
Chiudo con il titolo che ho dato al post: d’ora in poi, per me, la paura non fa 90, ma 20 maggio 2012.

11 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>