HO SCRITTO SU MIUCCIA, LA SIGNORA CHE DI COGNOME FA PRADA

Ieri ho postato nel work in progress del prossimo numero di Telegiornaliste.com un pezzo per la rubrica Cronaca in Rosa. L’avevo già inserito nella scaletta del numero, ma doveva scriverlo un’altra redattrice. Poi per vari motivi mi sono trovata con il titolo in mano e a produrlo in prima persona con grande gioia.

L’articolo è dedicato a Miuccia Prada, una stilista, e prima di tutto una donna, che ammiro per doti e professionalità.

Miuccia Prada

Ciò che mi ha spronato e ispirato a scrivere l’articolo è stata un’intervista che la signora Prada ha rilasciato a Beppe Severgnini e pubblicata su Corriere.it domenica scorsa. Se v’interessa potete leggerla qui.

Si tratta di un’intervista insolita per un quotidiano, soprattutto on line. Molto lunga, profonda, intensa.
In ogni battuta c’è originalità, personalità, intraprendenza. Una donna che ama se stessa, profondamente. E ama anche noi, intese come donne. Con la D maiuscola.

Una persona che non vuole apparire per il gusto di farlo, ma che preferisce puntare ai risultati. Ai fatti.
Sono rimasta completamente rapita da tutto ciò che ruota attorno alla personalità di Miuccia Prada. Non credevo che nel mondo della moda esistessero persone così competenti, eleganti e non superficiali. Dopo averla letta tutta d’un fiato, come si fa per quelle letture che t’appassionano, mi sono fermata imbambolata con lo sguardo assorto come d’incanto: se quest’intervista l’avessi fatta io – come minimo – mi sarebbero tremate le gambe; anche se dalla verve delle risposte mi sembra tanto giovane dentro. 
Perchè sono tante le cose che vorrei chiedere anche io a questi grandi esempi di umanità professionale, proprio ora che nelle mie vene pervade un senso di dispersione totale da ciò che mi circonda. Ma questa è un’altra storia!
Io spero proprio che, prima o poi, un regista di grande calibro prenda in mano la vita della signora Prada per farne un capolavoro nel capolavoro. Io sarò lì, in prima fila.

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *