MICROGUIDA SU FERRARA PER LORENZA

Shopping-style
Ciao Francesca,
scusa l’invadenza ma ti ho chiesto l’amicizia perchè ho visto l’intervista a Carla Gozzi e ammiro molto la tua attività di giornalista. Ti contatto perchè, se non disturbo molto, avrei bisogno di alcune indicazioni riguardo la città di Ferrara: luoghi da visitare, locali, ristoranti e vie della moda. Io sono di Torino e non conosco Ferrara e sarò li il week-end del 13-15 aprile.
Ti ringrazio anticipatamente.
Lorenza

Questo è il messaggio di Lorenza che ho ricevuto sulla posta privata di Facebook il giorno di Pasqua. Colgo l’occasione di risponderle pubblicamente per rendere disponibile a tutti questi consigli fashion e non su questa città che, in un certo senso, mi appartiene. 
Io e l’outfit che consiglio per un week end turistico
Cara Lorenza, un week end è veramente troppo poco per poter visitare una città come Ferrara; apparentemente piccola ma grande e ricca di storia e cultura.
Cercherò di fare una guida breve per renderti il week end indimenticabile (sperando che il bel tempo sia dalla tua parte!). 
Non ti vincolerò consigliando i luoghi da visitare giorno per giorno, ma scriverò solo ciò che non si può assolutamente perdere a Ferrara: 
1. Il Castello Estense: location bellissima e ricca di significato. Si tratta dell’unico castello esistente in Europa ancora con il fossato pieno d’acqua. Ma non è l’unico nostro motivo di vanto! Visitalo all’interno, fatti trasportare dalla storia estense, e arriva fino in cima alla terrazza sul Giardino dei Limoni: rimarrai affascinata dal paesaggio che si vede da lassù e dal contesto romantico (ps. se vai a visitarlo la domenica mattina, fermati pure nel cortile interno. Proprio nel periodo in cui ci vai, ci sono gli Omaggi al Duca per la prepazione del famoso Palio di Ferrara. Scatterai foto suggestive a dame, cavalieri e sbandieratori di corte). 
2. Il Palazzo di Diamanti: Dal Castello Estense percorri dolcemente la via ciottolata di Corso Ercole I° D’Este e arriva fino al primo incrocio, dove alla tua sinistra, troverai il Palazzo dei Diamanti. Proprio in questo periodo c’è una mostra da non perdere: Sorolla Giardini di Luce
3. Museo Boldini e Parco Massari: poco più in là, attraversando la strada dall’incrocio suddetto, troverai il Museo Boldini e il Parco Massari. Te li consiglio vivamente! Il primo per una mostra del Boldini che include una ricca collezione delle sue opere. E merita! (io mi sono innamorata della donna con il vestito rosa). Il secondo per una passeggiata rilassante e un gelato. 
4. Piazza Ariostea: Sei sempre da queste parti e non puoi evitare la famosa piazza che ospita ogni anno il Palio di Ferrara. La sua forma ovale è caratteristica. Con il bel tempo i ferraresi amano rilassarsi all’aria aperta, seduti sul verde della piazza, e i bambini giocare semplicemente con un pallone. Se puoi fermati anche qui per un gelato tra le gelaterie presenti perchè è degno di nota.
5. Palazzo Marfisa d’Este: si trova in via Giovecca, poco distante dall’ospedale S. Anna. Un luogo veramente particolare. Si narra che Marfisa, la nipote di Lucrezia Borgia, viva ancora all’interno della sua dimora come fantasma. Era un donna molto colta e astuta con i suoi amanti, tanto da farli innamorare e poi ucciderli. Questa location per me, soprattutto all’esterno, è stata l’ideale per tanti scatti. Se puoi visitalo e te ne innamorerai. 
6. Il Centro Storico e il Ghetto: Ovviamente, non farti scappare il centro storico di Ferrara. E le vie più belle, assolutamente da percorrere a piedi e osservare con gli occhi, sono: via San Romano, via delle Volte (vedrai che meraviglia!) e via Mazzini. Proprio quest’ultima è stata il ghetto ebraico della città; centro di vita della sua comunità. Al civico 95 troverai un portone di legno importante, lo riconosci perchè alla sua destra e sinistra ci sono delle lastre di marmo con i nomi commemorativi degli ebrei morti nell’olocausto. Proprio lì riesiede il museo ebraico e la sinagoga. Anche questa merita, fidati. 
Per quanto riguarda locali e ristoranti, ti consiglio delle chicche uniche e rare da trovare in altre città d’Italia. Prova assolutamente i Cappellacci di Zucca al ragù all’Ariosteria di via Palestro 99 (nei pressi di Piazza Ariostea), oppure, all’Osteria i Quattro Angeli in Piazza Castello 10. Non perderti il dolce: un trancio di Tenerina ferrarese con tanto zucchero a velo, accompagnata da un buon vino e uno spruzzo di crema o panna sul piatto. Ti potevo consigliare anche la Salama da sugo con il purè, ma oltre ad essere un piatto pesante e calorico per un tour turistico, non è prettamente da week end in giro per la città.
Concediti un bell’aperitivo prima di pranzo (magari fuori) alla Birreria Giori in piazza Savonarola. Impossibile non vederla: è proprio attaccata al Castello Estense davanti alla statua del Savonarola. E l’aperitivo serale in via degli Adelardi all’Osteria due Gobbi o al Brindisi. I vini sono ottimi (se sei una esperta, lo vedrai) e la via di sera è romanticissima. 
E per una cena a Ferrara ti consiglio: Osteria degli Ulivi in via Ragno 15; Quel fantastico Giovedì in via Castelnuovo 9; Da Noemi in via Ragno 31.
Ora parliamo di shopping. E qui con me sfondi una porta aperta!
Se ti vuoi concentrare solo in centro dirigiti per tutta la via Bersaglieri del Po’, via Canonica (che è il proseguimento della precedente), via Voltapaletto e via degli Adelardi. ps. in via Canonica troverai il negozio Interno 15 dove ne avevo già parlato qui
Vai pure per via Mazzini, via Cortevecchia, via San Romano e via Garibaldi (in quest’ultime due noterai, ahimè, molta presenza di negozi cinesi…). 
Se hai ancora tempo fatti portare ai due Centri Commerciali Ipercoop Le Mura e Ipercoop il Castello. La domenica sono aperti!
Spero di esserti stata utile. Nella foto allegata al post ti ho consigliato pure l’outfit ideale per un giorno del week end.
Buona permanenza a Ferrara!

Francesca

ps. Se il tempo sarà clemente, noleggia una bicicletta. A Ferrara è il mezzo di trasporto più amato e adatto per spostarsi velocemente da un luogo all’altro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>