APPROFONDIMENTI: GLI ANNI ’40

Glitter Magazine
Inizia il primo appuntamento con gli approfondimenti sugl’ultimi decenni in fatto di moda. Primo giro dedicato agli anni ’40.  Ancora attualissimi!

Erano gli anni delle donne noir e fatali. Della sensualità definita nelle forme, nel trucco e negli abiti. Per forme intendiamo quelle genuine delle donne con i fianchi pronunciati. Inizia la scia della pin up, che travolge e seduce senza pietà. E’ il decennio delle onde tra i capelli: boccoli a gogo. Raccolti anche da una fascia o un foulard annodato a modo.
Sono gli anni degli abiti fin sotto il ginocchio con stampe floreali, dei cappottini bon ton e delle cinture a vita alta. Compaiono mantelli con cappuccio, abiti in montone o vesti di speciali tessuti impermeabilizzati. Gli abiti da mattina sono in linea a sacco, mentre quelli per il pomeriggio si riaccostano al corpo, torna di moda il manicotto, vanno i puà o composti ramages geometrici. Per la sera gli abiti prendono aspetto a tunica, la linea è semplice e può essere più o meno avvolgente. Si diffonde l’abbigliamento in divisa, il tailleur e cravatta neri con camicia bianca. Sensuale e solidificata è la vestaglia per la donna, proposta anche in molti film d’autore.

Icone femminili di quell’epoca sono Ingrid Bergman, Rita Hayworth, Kathrine Hepburn e Alida Valli.
On air – Amado mio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *